Le auto più vecchie d’Italia circolano sulle strade della Sardegna, le più giovani in Toscana

Le auto italiane hanno in media 9 anni e 6 mesi, ma ci sono alcune aree del Paese in cui l’età media supera i 12 anni. Lo sostiene l’Osservatorio del comparatore online Facile.it che ha svolto la propria analisi su più di un milione di richieste di copertura assicurativa effettuate nell’ultimo anno sul sito. Al Sud la situazione è peggiore rispetto al Nord: nel Meridione le auto hanno infatti in media oltre 10 anni. La regione con le auto più vecchie è la Sardegna (10 anni e 9 mesi), seguita dalla Sicilia (10 anni e 7 mesi) e dalla Calabria (10 anni e 3 mesi).  Continua a leggere

Effetto Brexit, le auto costeranno 2.000 euro in più. In crescita anche i prezzi dei carburanti

Gli inglesi pagheranno le auto circa duemila euro in più. E anche i prezzi dei carburanti aumenteranno. Sono alcuni degli effetti della Brexit sul settore automotive in Gran Bretagna. Secondo un’analisi della Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT) riportata dal quotidiano The Telegraph, nei prossimi mesi i listini delle auto d’importazione dovrebbero crescere in media di circa 1.500 sterline (1.800 euro).   Continua a leggere

Catania o Augusta? Delrio stoppa la rivalità tra i due porti: “Siete fratelli, competete con altri”

Vicini che litigano, si guardano male, in alcuni casi proprio non si sopportano. Capita tra condomini, tra quartieri, tra città. Ma capita anche tra i porti. Come Catania ed Augusta, in Sicilia, a pochi chilometri di distanza, con un’autorità di sistema portuale che unisce i due scali. Evidentemente la scintilla non è scoccata. Così ieri il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Graziano Delrio, in visita proprio a Catania non le ha mandate a dire: “Siete cugini, fratelli. Se volete fare competizione, sforzatevi di farla con i porti del sud del Mediterraneo e con Rotterdam ed Anversa”.  Continua a leggere

Tassisti e noleggiatori di auto ancora sul piede di guerra: “Dal ministero solo proposte pasticciate”

Un testo bocciato perché “pasticciato e inopportuno”; un incontro organizzato al ministero dei trasporti e delle infrastrutture sulla questione della regolamentazione del noleggio con conducente giudicato “inconcludente e interlocutorio”: tassisti e noleggiatori di auto con conducente hanno bocciato il decreto interministeriale presentato loro per proporre una soluzione ai problemi di gestione dei servizi e di concorrenza che giacciono irrisolti sui tavoli ormai da anni e minacciano di scendere nuovamente in piazza a scioperare. “Abbiamo criticato nel metodo e nel merito la bozza di decreto interministeriale presentatoci mentre c’era il disegno di legge sulla concorrenza in discussione che prevede una delega al Governo a intervenire sulla legge di settore. Assurdo, dunque, questo modo di procedere”, ha denunciato Luigi Pacilli, presidente Federnoleggio Confesercenti. Continua a leggere

Fiat Argenta, Lancia Gamma, Renault R6… Anche le auto meno riuscite hanno chi le colleziona

Ci sono auto che hanno scritto la storia delle quattro ruote e altre che invece non hanno lasciato particolari tracce del loro passaggio. Ma che, nonostante questo, possono avere ancora oggi un pubblico di estimatori e collezionisti e di conseguenza , una discreta quotazione? Alcuni esempi? La Fiat 130, oggi in vendita a un prezzo che può superare gli 8.500 euro; la Lancia Gamma, auto dalle linee antiquate che oggi ha un prezzo medio di circa 5.500 euro; l’Alfa Romeo Alfa 6, settima classificata, pensata nel 1969 ma presentata solo dieci anni dopo, acquistabile  a un prezzo medio di  prezzo medio anche in questo caso attorno agli 8500 euro. Continua a leggere

Stretto di Messina, l’importante non sarà solo attraversarlo ma poterlo fare con i treni

Lo Stretto di Messina come verrà attraversato in futuro? La risposta potrebbe arrivare presto, come ha confermato il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Graziano Delrio affermando che il Governo  “sta completando gli studi di fattibilità e comparazione tra le varie soluzioni per il problema dell’attraversamento dello Stretto, quindi vedremo. La cosa su cui dobbiamo ragionare”, ha voluto precisare il ministro in visita in Sicilia,  “è che non è il Ponte che porta sviluppo ma le connessioni ferroviarie”. Continua a leggere

Polizia in Lamborghini, consegnata un’altra Huracán: sarà assegnata alla Stradale di Bologna

Un’altra Lamborghini Huracán entra in Polizia. Giovedì mattina, al Viminale, c’è stata la cerimonia di consegna della nuova vettura da parte dell’amministratore delegato di Lamborghini, Stefano Domenicali, al ministro dell’Interno, Marco Minniti, e al capo della Polizia, Franco Gabrielli. La nuova Huracán verrà assegnata alla Polizia stradale di Bologna e verrà impiegata sia in attività operative sia per il trasporto urgente di sangue e organi.  Continua a leggere

Franco Fenoglio personaggio dell’anno. “Uomini così possono far ripartire il Sistema l’Italia”

È Franco Fenoglio, presidente di Italscania e di Unrae Veicoli Industriali, il “Personaggio dell’anno 2017”. Il riconoscimento, consegnato nel corso di #FORUMAutoMotive, è stato assegnato, spiega una nota, “alla personalità che nel corso dell’anno precedente si è distinta nel portare avanti, in concreto e non con semplici enunciazioni, iniziative di divulgazione e tangibili a beneficio del settore automotive nel suo complesso con possibili ricadute positive sul Sistema Italia”.  Continua a leggere

La giornata in ricordo delle vittime della strada diventa realtà: “Legge dall’alto valore morale”

In Italia ci sarà una giornata in ricordo delle vittime della strada. Lo ha annunciato il deputato del Pd Emiliano Minnucci, primo firmatario della proposta di legge sull’istituzione della Giornata in memoria delle vittime della strada approvata mercoledì in Commissione Trasporti. “Dopo l’approvazione della legge sull’omicidio stradale”, ha spiegato Minnucci, mercoledì “è stata un’altra giornata che potrebbe valere un’intera legislatura: in sede legislativa abbiamo approvato la proposta di legge sulla Giornata in ricordo delle vittime della strada. Un risultato importante che risponde all’esigenza di dare sostegno alla sicurezza stradale sensibilizzando l’attenzione dei cittadini soprattutto sul piano educativo e, dunque, della prevenzione”. Continua a leggere

Il ministro Delrio promette più sicurezza sulle strade, Conftrasporto gli indica le vie per farlo

“Il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Graziano Delrio annuncia la decisione di presentare al Consiglio dei ministri un nuovo Piano nazionale sulla sicurezza stradale? Il mondo dell’autotrasporto gli indica la strada da seguire per ridurre il pericolo di incidenti su strade e autostrade. Alle affermazioni del ministro, fatte immediatamente dopo che che a a Malta era stata adottata la dichiarazione dei ministri della Ue sulla sicurezza stradale, hanno fatto immediatamente seguito infatti le dichiarazioni del presidente di Fai Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio, Paolo Uggè, che ha individuato le priorità da seguire per garantire più sicurezza sulle strade. Continua a leggere