Licenza Ncc in vendita online a 5.500 euro: è una truffa, i carabinieri arrestano due napoletani

Aveva annusato l’offerta poi, fortunatamente, ha sentito puzza di bruciato. Un uomo ha trovato in vendita su Internet una licenza di noleggio con conducente a 5.500 euro. Un prezzo allettante secondo l’aspirante compratore che ha contattato i venditori. Dopo aver versato un anticipo di 4.000 euro, però, “i tempi di consegna si erano dilatati”, spiegano i carabinieri del comitato provinciale di Napoli in una nota, “e i venditori gli avevano proposto di fare una scrittura privata, pratica non regolare per questo tipo di vendita”.  Continua a leggere

La brusca frenata della Apple Car, Cupertino dice addio al progetto dell’auto senza guidatore

È tramontato il sogno di Apple di sfidare Google anche sul terreno delle auto senza guidatore. Secondo il New York Times, infatti, Cupertino ha licenziato decine di esperti e dipendenti che negli ultimi anni hanno lavorato al segretissimo “Project Titan”. Da Apple, almeno per ora, non arrivano conferme del ridimensionamento, ma secondo gli esperti potrebbe essere il preludio all’addio alla progettazione e alla costruzione della Apple Car.  Continua a leggere

Le auto senza conducente possono sbagliare? L’Aci: “È necessario partire con i test in pista”

“Prima di rendere le auto a guida autonoma parte del complesso sistema mobilità nel quale tutti ci muoviamo, occorre avere la certezza che questo genere di tecnologie sia ‘error free’ e che la loro diffusione rappresenti un vantaggio e non un rischio”. È fondamentale quindi “verificare l’affidabilità delle auto a guida autonoma, prima di avviare la sperimentazione su strada”. Lo dice in una nota il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani che aggiunge: “L’Aci è pronto a fare la sua parte, mettendo a disposizione il suo know-how, le piste e i Centri di Guida Sicura di propria gestione: Monza, Vallelunga, Lainate e Magione”.

Continua a leggere

Bmw dà una scossa al mercato dell’elettrico e rilancia la sfida a Tesla con X4, serie 3 e Mini

Cent’anni di storia e un futuro tutto da scrivere. Magari percorrendo una strada nuova, quella che porta all’elettrico. Il numero uno di Bmw, Harald Krueger, sta infatti preparando una “grande svolta strategica” relativa all’auto elettrica. Per competere con l’americana Tesla, la storica casa costruttrice tedesca starebbe pensando di non puntare solo sulle vetture in fibra di carbonio della serie “i”, ma offrire un’intera serie di modelli, anche già esistenti, a trazione elettrica.

Continua a leggere