Usare l’alta velocità per le merci? Fs: “La rete portante è quella convenzionale”

Sì all’alta velocità, ma la rete portante, la spina dorsale sulla quale far viaggiare le merci sui treni è quella convenzionale. Lo ha spiegato l’amministratore delegato di Fs, Renato Mazzoncini: “Il problema”, ha detto, “non è utilizzare le linee ad alta velocità che possono servire, ma i 24mila chilometri di binari che sono la rete portante per le merci in giro per l’Italia”. Continua a leggere

Conftrasporto porta gli studenti in Europa, firmato un protocollo con il Miur

1664Conftrasporto investe sui giovani, sulla loro formazione, sul loro futuro. E lo fa con atti concreti, come la recente firma di un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzato a rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro. Conftrasporto aiuterà gli studenti italiani a vivere percorsi di alternanza scuola-lavoro a Bruxelles. Dall’anno scolastico 2016-2017 saranno infatti organizzati incontri, seminari e visite alle istituzioni europee per apprendere “sul campo” conoscenze e competenze da utilizzare poi nel percorso di crescita professionale. Continua a leggere

Nuova Giulia, boom di visite e test drive: “L’Alfa Romeo è tornata alla grande”

“L’Alfa è tornata alla grande, è stato un week end storico, qualcosa di più del lancio di un’auto, la celebrazione dell’italianità”. Lo ha detto Gianluca Italia, responsabile del Business Center Italy, la direzione commerciale che comprende tutti i brand venduti in Italia da Fiat, commentando i risultati del primo fine settimana di porte aperte dedicato alla nuova Giulia. I visitatori sono stati 35mila e i test drive circa 8mila. Continua a leggere

Un euro l’ora di stipendio: i camionisti disoccupati sono i moderni schiavi

Fino a che punto può arrivare la concorrenza sleale nel mondo dell’autotrasporto? Oltre qualsiasi immaginazione. Al punto da far sembrare poca cosa le storie di caporalato che ogni anno vengono segnalate fra i braccianti assoldati al sud per raccogliere verdura e frutta nei campi. Al punto da far riaffiorare alla mente la schiavitù… Leggere per credere quanto scritto da Paolo Uggè, presidente nazionale di Conftrasporto, nella consueta rubrica Settimana confederale on line sul sito www.conftrasporto.it. Continua a leggere

Costruttori di camion nel mirino, il “cartello” segnala una multa da record

Sarebbe una multa da record quella che l’Unione europea si prepara a comminare ai costruttori di camion per aver fissato i prezzi e ritardato l’introduzione di nuove tecnologie per quanto riguarda le emissioni. L’accusa contro Daf, Daimler, Iveco, Scania, Man e Volvo/Renault fu annunciata dal commissario alla concorrenza, Margrethe Vestager, nel 2014. Continua a leggere

I filtri antiparticolato sono sotto inchiesta ma il ministero per l’Economia li finanzia

“Semplicemente ridicolo e vergognoso”. Così il presidente nazionale di Fai Conftrasporto Paolo Uggè ha definito  il comportamento del ministero dell’Economia accusato, sul portale www.conftrasporto.it, di “fare ostruzionismo sui rimborsi alle imprese di autotrasporto delle spese non documentate, sostenendo la mancanza di fondi, per poi mettere a disposizione del Comune di Milano un milione di euro circa allo scopo di finanziare i filtri antiparticolato per  mezzi Euro 0, 1, 2, 3,4. È opportuno ricordare che sull’utilità, o meglio dire sulla pericolosità, dei Fap è in corso una azione della magistratura”, ha ricordato Paolo Uggé nel suo consueto riassunto dei fatti principali avvenuti in settimana per la vita confederale. Continua a leggere

Auto elettriche, la svolta di Volkswagen: produrrà direttamente le batterie?

Volkswagen punta decisa sulle auto elettriche? Forse sì, visto che secondo l’Handelsblatt, che cita fonti interne all’azienda, la casa automobilistica tedesca starebbe pensando di costruire in Germania una propria fabbrica di batterie destinate alle vetture elettriche. L’investimento previsto è di diversi miliardi di euro e dovrebbe rendere la casa di Wolfsburg indipendente dai produttori asiatici, favorendo la svolta strategica verso l’auto elettrica dopo lo scandalo del dieselgate. Continua a leggere

Se non rispondi non muore nessuno, basta con le telefonate mentre si guida

proxyC’era una volta la telefonata che allunga la vita, spot della vecchia Sip che imperversava in tv negli Anni 90. Ora è esattamente il contrario. Telefonare, quando si è al volante, rischia di accorciare la vita. Proprio per sensibilizzare sui pericoli che si corrono quando ci si distrae mentre si guida, Anas e Polizia di Stato hanno deciso di lanciare una nuova campagna. “Se non rispondi non muore nessuno. Quando guidi #GUIDAeBASTA”: questo il claim scelto. Continua a leggere

Airbag difettosi, Takata non fa sconti: Fca richiama 4,3 milioni di auto

Gli airbag difettosi non risparmiano nemmeno Fca. Negli Usa l’azienda ha infatti deciso di richiamare circa 4,3 milioni di veicoli per sostituire gli airbag del passeggero dopo la notifica dei difetti da parte del fornitore Takata. Secondo le autorità Usa, il difetto in questione coinvolge le auto di altre sette case automobilistiche, tra cui Honda che richiamerà 4,5 milioni di veicoli. Continua a leggere

Treni regionali, Fs cambia rotta: “È una grande rivoluzione: recuperiamo il gap”

Dopo l’alta velocità arrivano gli investimenti per il trasporto ferroviario regionale. Soldi per nuovi treni che garantiranno un deciso cambio di rotta ai viaggi, spesso da incubo, dei pendolari. Sui trasporti regionali “stiamo facendo la più grande rivoluzione silenziosa di questi ultimi anni”, ha detto Renato Mazzoncini, l’amministratore delegato di Fs, che in un’intervista a Radio24 ha snocciolato numeri (“tra il 2014 e il 2016 sono stati investiti 1,8 miliardi di euro in treni nuovi che hanno consentito di sostituire circa il 25 per cento della flotta di 1200 treni regionali nazionali”) e programmi per il futuro.  Continua a leggere