Omicidio stradale: la legge si è fermata, gli incidenti e i morti proseguono la loro corsa

“Dopo il rallentamento del percorso della legge sull’omicidio stradale ora siamo allo stallo prolungato per la legge delega sulla riforma del Codice della strada. Non è chiaro come mai sia nato un parere negativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze su presunte mancate coperture dei costi con la legge che in realtà potrebbe portare ad un incremento della entrate. Nel rimbalzo fra i ministeri delle Infrastrutture e dell’Economia e Finanze qualcosa non ha funzionato. Intanto i dati degli incidenti e della mortalità stradale non rallentano per niente”. A denunciarlo è Giordano Biserni, presidente dell’Asaps (Associazione sostenitori Polstrada), allarmato dal fatto che  tutto si sia fermato mentre “la riforma del Codice della strada è arrivata a un punto molto delicato del proprio iter, anche in questo caso al Senato”.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Omicidio stradale: la legge si è fermata, gli incidenti e i morti proseguono la loro corsa

  1. Sì è fermata? Scusate ma con questo governo nulla parte e nulla si legifera! Perchè? Logico: perchè prima fa passare leggi che servono a nascondere le sue magagne, tipo le banche, la Boschi, suo padre… Poi fatto questo qualcuno dirà con il solito tono spavaldo: ora l’Italia ripartirà bla bla bla bla, tirando fuori numeri che manco l’Istat è consapevole da dove vengano! L’Italia, un Paese in mano al nulla e governato da uno strano burattino che non si sa da chi sia guidato o se qualcuno lo guidi! Lui intanto nei palazzi dei balocchi esce soltanto a inaugurazioni o eventi creati con tangenti e ruberie di precedenti governi, il bello è che se ne prende il merito! Forse non ha capito di quanto il Paese abbia bisogno di velocità d’azione, quindi pochi fronzoli e meno parole dette al vento, così sta la sua promessa di velocizzare il reato omicidio stradale! Il tempo dell’approvazione della legge? Ma se non abbiamo manco un governo!.Come fanno a votare leggi se nessuno abbia dato a loro il voto Siamo nel paradosso dei paradossi e, altro che ALIENI O EXTRATERRESTRI!

  2. Ma come puo’ andare avanti una legge sull’omicidio stradale quando il Renzuccio ha depennato 114 reati penali compresi la guida senza patente e l’omissione di soccorso? Non ci sono i termini per l’accusa ancora non vi siete resi conto che ci stanno prendendo in giro?

  3. È chiaro, il governo deve pensare a cose più importanti come le unioni civili, non può pensare a queste cose… ma stiamo scherzando è una VERGOGNA……

  4. Il trucco è sempre quello: cii riiempiono le testa di fiumi di parole (per esempio sulle unioni civili) per distogliere l’attenzione su come molto più importanti (per esempio i morti sulle strade ammazzate da pirati della strada).. E noi continuiamo a bercele…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *