Dieselgate, Renault respinge le accuse: “Non ci sono frodi nelle nostre auto”

Il dieselgate non è ancora finito? Dopo aver coinvolto il Gruppo Volkswagen, lo scandalo delle emissioni truccate ha toccato anche altre case costruttrici. Ma c’è chi respinge le accuse e anche i semplici sospetti. Come Renault. “Non c’è alcuna frode o inganno in Renault” sulle emissioni inquinanti dei veicoli diesel, ha detto l’amministratore delegato, Carlos Ghosn, nella presentazione agli analisti dei risultati annuali. “Tutte le nostre automobili”, ha spiegato, “sono in regola con le normative dei mercati”.

“È stato certificato da una commissione d’inchiesta del governo francese che le nostre auto non sono dotate di alcun software fraudolento”, ha aggiunto l’amministratore delegato, precisando che il gruppo “lavora per migliorare” le performance sulle emissioni.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *