2 Feb

Metano e Gpl addio, le auto a gas non piacciono più agli italiani: vendite in crollo

È già finito l’amore degli italiani per le auto a gas? Forse sì, visto che – nonostante un mercato dell’auto in continua crescita – diminuiscono le immatricolazioni di vetture a metano e Gpl. A gennaio 2016, spiega il presidente dell’Anfia, Aurelio Nervo, ci sono stati “cali tendenziali significativi per le vetture a gas (-27,4 per cento per il metano e -27,8 per cento per il Gpl), in parte dovuti al confronto con un gennaio 2015 in cui avevano registrato, invece, un incremento, proseguito poi per tutto il primo quadrimestre”.

“È poi cominciato un trend discendente, con un calo di mercato del 6,5 per cento a fine 2015”, prosegue Nervo. Sicuramente l’appeal di questo tipo di alimentazione è messo a dura prova dalla diminuzione del prezzo dei carburanti tradizionali. Chi compra un’auto a metano o a Gpl lo fa soprattutto per risparmiare sul prezzo del pieno. Il presidente dell’Anfia ricorda però che “le vetture a metano e a Gpl danno un contributo importante all’abbattimento delle emissioni inquinanti, tema quanto mai attuale in riferimento all’emergenza smog. Oltre al vantaggio ambientale, esiste anche un vantaggio economico e occupazionale: l’Italia è leader nel mondo grazie ad una filiera di imprese di produzione di impianti, veicoli, distribuzione e manutenzione. Grazie al contributo delle vendite di veicoli a gas, l’Italia vanta il primato di essere il Paese in Europa con la quota maggiore di vetture a trazione alternativa, davanti all’Olanda”.

OkNotizie

« Torna alla home

8 Commenti a “Metano e Gpl addio, le auto a gas non piacciono più agli italiani: vendite in crollo”

  1. Giampaolo A. Scrive:

    Forse le auto a gas non si comprano perché trovare un distributore è come cercare un’oasi in un deserto?

  2. Franco Scrive:

    Fuori dall’Italia ho trovato stazioni con pompe gpl “self service”. Perché da noi non se ne trovano? Ciò renderebbe molto più veloce il rifornimento. Inoltre, bisogna prolungare gli incentivi.

  3. Roberto Scrive:

    Le auto a gpl-metano costano di più ed hanno bisogno di maggior manutenzione a vantaggio del minor inquinamento (e risparmio sul carburante); spesa che dovrebbe essere ricompensata dalla eliminazione a vita (dell’auto) del bollo. Io avevo acquistato l’auto gpl per questi motivi. In Piemonte queste auto erano esentate a vita dal pagamento del bollo, ma i nostri governanti hanno pensato bene,( per fare cassa?), di reintrodurlo. Chiaramente il compratore valuterà al meglio il migliore acquisto senza tenere conto di altri parametri (inquinamento,ecc.)

  4. Maurizio Bazzoni Scrive:

    Che comincino ad abbassare i prezzi di vendita della auto a metano; vedrete che ne venderanno di più. Sono troppo care!!!

  5. Mario Scrive:

    Siamo allo sbando si vuole illudere il Cittadino a non inquinare poi veniamo penalizzati sempre più, esentate il bollo auto a queste auto alimentate a GPL e metano e fate pagare meno oneri sui tagliandi altrimenti Tutti eviteranno l’acquisto di queste auto che costano il doppio come manutenzione e revisioni. SVEGLIA Politici

  6. Giovanni Scrive:

    Io ho l’auto gpl e ne sono contento, ma se dovessi cambiarla non la comprerei più. Ho comprato l’auto sia per non inquinare sia per i consumi e anche per evitare i blocchi dell’auto.. Risultato? mi sono salvato solo al primo blocco auto e successivamente il comune ha pensato bene di bloccare anche le gpl.. non capisco il perché, e sono arrabbiatissimo!! altro motivo è il bollo, nessuna riduzione!!
    Quindi, va bene non inquinare, ma non va bene paragonare le auto gpl alle altre, pertanto alla prossima auto me ne fregherò e mi prenderò un bel diesel inquinante.. magari di quelle incriminate della ww..
    poi, se vogliamo vedere i trabicoli che utilizzano i vigili la polizia i carabinieri e le società di trasporto pubblico.. mi viene da ridere..ciao

  7. Andrea Scrive:

    Io ho un’auto gpl ma se dovessi cambiarla non la comprerei più in quanto:
    – i tagliandi sono “salatissimi” si parla dai 350 euro fino a 500 ed ho un’utilitaria non un “macchinone”
    – per “aiutare” gli automobilisti ad acquistare questo tipo auto in Piemonte hanno inserito da quest’anno il bollo.
    Complimenti.. dov’è la convenienza?
    Ciao

  8. Rocco Abate Scrive:

    Da ragazzo neo patentato ho sempre viaggiato a gpl, ed ero molto soddisfatto, poi c’è stato l’avvento del diesel, ma adesso alle soglie dei 50 anni sono tornato al metano è sono soddisfattissimo, per prestazioni, e consumi, meno per costi tipo il bollo che andrebbe eliminato.
    (regione Campania impossibile vero?)

Lascia un Commento