21 Gen

Omicidio stradale, governo battuto alla Camera. Il testo deve tornare al Senato

Il testo dell’omicidio stradale deve tornare al Senato. Questa mattina, infatti, la Camera ha approvato a scrutinio segreto un emendamento di Francesco Paolo Sisto (Forza Italia) con 247 sì e 219 no malgrado il parere contrario del governo che puntava ad approvare il testo senza modifiche. Esulta Forza Italia, con Renato Brunetta che dopo il voto ha dichiarato: “Ha vinto il diritto”.

L’emendamento prevede che “il conducente che si fermi e occorrendo presti assistenza a coloro che hanno subito danno alla persona, mettendosi direttamente a disposizione degli organi di polizia giudiziaria, quando dall’incidente derivi il delitto di lesioni personali colpose, non è soggetto all’arresto stabilito per il caso di flagranza di reato”. Ettore Rosato del Pd aveva chiesto, invano, all’Aula di respingere l’emendamento per consentire alla proposta di legge di giungere oggi al via libera definitivo. Dopo il voto i deputati di Forza Italia sono esplosi in un lungo applauso.   

OkNotizie

« Torna alla home

Lascia un Commento