Uggè: “La mafia nel trasporto c’è, ma ci sono anche le armi per combatterla”

“Organizzare iniziative sulla presenza delle infiltrazioni mafiose nel mondo del trasporto è sicuramente un fatto positivo. E ancor più positivo è stato sottoscrivere un protocollo di legalità con il ministero dell’Interno al quale Conftrasporto Confcommercio, che l’ha realizzato, intende attenersi, così come dovrebbero attenersi anche altre federazioni sottoscrivendo protocolli simili e collaborando con le forze dell’ordine per far si che personaggi, collegati con i fatti alla malavita, siano messi in disparte”. Continua a leggere

Nonnino si trasforma in pirata della strada ma perde la targa dell’automobile

L’età media delle persone si è inesorabilmente allungata e così non stupisce più vedere ottantenni alla guida. Anzi, proprio gli ottuagenari sono stati autori di una campagna con la legge sul rinnovo della patente che li discriminava. Poi capita però che un arzillo 82enne si trasformi in un pirata della strada. Un pirata decisamente maldestro, visto che durante la fuga ha pure perso la targa. A segnalare l’incidente è stata una 42enne che, dopo essersi vista “speronare”, ha inizialmente proseguito per qualche metro per poi fermarsi e controllare. Il fatto è avvenuto a Senigallia, in provincia di Ancona.  Continua a leggere

Ministro Clini, ecco 17 buone ragioni per bloccare l’entrata in vigore del Sistri

Sulla  data  di  entrata in vigore del Sistri, il sistema di tracciabilità dei rifiuti,  è in atto un braccio di ferro nel Governo tra chi (il ministro dell’Ambiente) vuole che entri in vigore il prossimo 30 giugno e chi (il ministro dello Sviluppo economico e della Ricerca) chiede invece che venga rinviato alla fine del 2013. Un braccio di ferro che da oggi ha dei nuovi sfidanti: i responsabili dell’Asstri Conftrasporto che hanno deciso di schierarsi al fianco del ministro Corrado Passera per dire no alla proposta del suo “collega” Corrado Clini. Continua a leggere

La Smart elettrica si prenota online: basta pagare una caparra di 450 euro

Smart continua a tracciare la strada della mobilità urbana a zero emissioni e si prepara al lancio della nuova fortwo electric drive avviando, in tutti gli smart center e su www.smart.com, le prenotazioni della nuova generazione di fortwo electric drive. Il processo di prenotazione vede la sottoscrizione di un modulo di pre-contratto e il versamento di una caparra di 450 euro (Iva esclusa), che sarà interamente restituito qualora il cliente decida di annullare la prenotazione entro i termini previsti. Successivamente sarà possibile trasformare la prenotazione in un vero e proprio ordine scegliendo quindi colori, allestimento ed eventuali optional della propria vettura.  Continua a leggere

Toscana, per salvare il trasporto pubblico biglietti più cari del 20 per cento

Per salvare il trasporto pubblico locale in Toscana, il biglietto sarà più caro del 15-20 per cento: lo ha annunciato l’assessore regionale ai Trasporti, Luca Ceccobao, presentando l’accordo raggiunto con Province e Comuni. Regione ed enti locali garantiranno 195 milioni di euro per i servizi, mentre il governo non ha ancora stabilito le risorse da erogare per il 2012 e anni successivi. Continua a leggere

Zone terremotate, prorogata la consegna dei documenti per gli autotrasportatori

Le imprese di trasporto  con sede nelle zone colpite dal terremoto avranno tempo fino al prossimo 3 agosto per documentare la sussistenza dei requisiti di onorabilità, idoneità finanziaria e professionale per l’accesso alla professione di autotrasportatore, nonché di stabilimento, anche ai fini dell’iscrizione al Ren, il registro elettronico nazionale. Continua a leggere

Terremoto in Emilia, aumentano le accise. Passera: “I petrolieri riducano i prezzi”

Due centesimi di accise in più su benzina e gasolio. È questa la misura decisa dal Consiglio dei ministri per reperire le risorse per fronteggiare l’emergenza terremoto. L’aumento dovrebbe entrare in vigore già da giovedì 31 maggio. Secondo i calcoli effettuati sui consumi dello scorso anno, l’aumento delle accise farà entrare nelle casse dello Stato circa 500 milioni di euro.  Continua a leggere

Uggè: “Il Nord Africa pronto a sorpassare l’Italia nel traffico merci via mare”

“Nodi da sciogliere per competere”. È questo il tema che Confcommercio ha posto all’attenzione del Governo per il rilancio e il recupero di competitività. Un tema che ha fra i suoi argomenti principali la questione dei porti, il cui sviluppo e la cui funzionalità possono consentire di recuperare quel 30 per cento di merci oggi sdoganate nei porti del nord Europa. L’obiettivo da raggiungere è quello di sfruttare al meglio i sei giorni di competitività che i porti nazionali, grazie alla loro posizione strategica nel Mediterraneo, hanno rispetto ai competitor. Continua a leggere

I più piccoli in pericolo, solo quattro bambini su 10 viaggiano sul seggiolino

Fretta, tragitto breve e poca pazienza: sono queste le giustificazioni dei genitori che non mettono i loro bimbi in auto sul seggiolino omologato. Secondo gli ultimi dati, solamente quattro bambini su 10 viaggiano regolarmente sul seggiolino: su una popolazione italiana di 6.100.000 bambini, sono quindi più di 3,5 milioni quelli che ogni giorno rischiano la vita. L’uso dei sistemi di ritenuta per i più piccoli diminuisce del 50 per cento per i brevi spostamenti in città, dove invece si concentrano il 70 per cento dei sinistri, spiega l’Aci in un comunicato.  Continua a leggere

Le sigarette inquinano più delle auto: “Divieto di fumo quando lo smog è alto”

Forse non è colpa solo di auto, moto e camion. E nemmeno del riscaldamento. Sul banco degli imputati ora finiscono le sigarette, colpevoli non solo di causare danni alla salute ma anche accusate di far crescere lo smog. Secondo il Codacons, infatti, il fumo delle sigarette inquina più di un’automobile. “Le sigarette consumate dai fumatori”, spiega l’associazione dei consumatori, “immettono nell’ambiente delle micropolveri che penetrano in profondità nelle vie respiratorie andando a depositare nei polmoni sostanze irritanti e cancerogene più dello smog. La scoperta è stata fatta da uno studio americano nel 1997, ma adesso una nuova ricerca condotta dall’Enea e una relazione tecnica redatta dal professor Giacomo Mangiaracina hanno dimostrato come un fumatore che consuma 15 sigarette al giorno arrivi a inquinare addirittura più di un’automobile”. Continua a leggere