Allarme su due ruote, ogni sei ore
perde la vita un motociclista

I numeri sono impressionanti: in un anno, il 2008, sulle strade italiane sono morti 1.380 motociclisti. In pratica, ogni sei ore un centauro perde la vita. Un triste primato a livello europeo, evidenziato da uno studio della Fondazione Ania. I quasi 1.400 centauri morti nel 2008 rappresentano il 29,2 per cento dei 4.731 decessi avvenuti nello stesso anno sulle strade italiane, contro una media europea del 22,2 per cento. Drammatica la situazione delle strade urbane, dove sono morti il 54 per cento dei motociclisti. Una strage che coinvolge quasi esclusivamente i maschi, con 1.257 vittime (circa il 90 per cento). La fascia di età più colpita è stata quella tra i 30 e i 44 anni, con 461 vittime (33,4 per cento del totale), seguita da quella tra i 25 e i 29, dove si sono registrati 194 morti pari al 14 per cento del totale.  Continua a leggere

Progetti per le reti transeuropee, valutati 92 sistemi infrastrutturali

È stata pubblicata nei giorni scorsi dal vicepresidente della Commissione Europea, Siim Kallas, la prima valutazione intermedia di 92 progetti infrastrutturali prioritari per le reti transeuropee, cofinanziati dalla Commissione nel quadro del programma Ten-T per il periodo 2007-2013. La valutazione illustra nei dettagli la situazione di ciascuno dei grandi progetti in termini di investimento e di stato di avanzamento, allo scopo di introdurre maggiore responsabilità nel processo di finanziamento e di garantire che i fondi Ue vengano investiti in maniera proficua. Ne dà notizia il magazine dell’Anas (Le strade dell’informazione). Continua a leggere

Credito, analisi dei costi e licenze:
ecco tutti i servizi di Fiap Cesena

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=R0fuy1fzYxs[/youtube]
Sono servizi fondamentali per l’autotrasporto quelli che offre ai suoi associati la Fiap (Federazione italiana autotrasportatori professionali) dalla sede centrale di Cesena in via Dell’Arrigoni – inaugurata lo scorso anno – e dalle sezioni territoriali. Ne parla Silvio Faggi, segretario nazionale dell’associazione. Si passa dalla formazione professionale al recupero dei punti della patente, dall’assicurazione alla consulenza. “Oggi le imprese ci chiedono servizi legati al credito”, spiega Faggi, “servizi come il rilascio di licenze comunitarie per chi fa trasporti con l’estero o legati alla gestione dell’impresa. Inoltre, oggi più che nel passato ci sono imprese che vogliono trasformarsi: imprese individuali che vogliono diventare società, oppure società di persone che vogliono diventare società di capitali. Tutti trovano nell’associazione un valido contributo”.

Ottobre rosso per il mercato auto,
vendite in calo del 30 per cento

È un ottobre da dimenticare per il mercato dell’auto. Secondo i dati diffusi dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le immatricolazioni sono state 139.740, il 28,82 per cento in meno rispetto a ottobre 2009. È la flessione più pesante da inizio anno – a settembre il calo era stato del 18,89 per cento – con valori ai minimi dal 1995. Sui dieci mesi le immatricolazioni hanno fatto segnare un calo del 6,95 per cento, a 1.683.119 unità. In questo contesto Fiat Group Automobiles perde ancora terreno, con un capitombolo pesante sulle vendite (-39,9 per cento, a 38.383 unità) e una quota al 27,5 per cento, mai così in basso da agosto 2005. Continua a leggere

Toscana, dal 2012 un unico gestore per tutto il trasporto locale

È in arrivo una vera e propria rivoluzione per il trasporto locale in Toscana. Dal 2012, infatti, ci sarà un unico gestore per tutto il trasporto locale. Inoltre, una gara unica riguarderà, in modo integrato, sia il ferro sia la gomma. La novità è stata annunciata dal presidente della Regione, Enrico Rossi, ed è contenuta nella bozza di bilancio 2011 approvata dalla Giunta. Dopo i tagli della manovra del Governo, la Regione è intervenuta sul trasporto pubblico locale riducendo il taglio a un -10 per cento, grazie anche al fatto di aver deciso di dirottare sui trasporti 130 milioni dei 700 di investimenti dei Fas, Fondi per la aree sottosviluppate. Continua a leggere

Ecologia e mobilità, il metano potrà essere ricavato da sole e vento

L’ecologia applicata alla mobilità sta facendo passi da gigante. L’ultima notizia arriva da Metauto Magazine che parla di un processo di trasformazione per ricavare metano dall’energia solare ed eolica messo a punto da ricercatori austriaci e tedeschi. Il progetto è già a buon punto, visto che è già stato realizzato un impianto dimostrativo a Stoccarda, mentre è prevista per il 2012 la costruzione di un impianto di maggior portata. Intanto un’auto, una Volkswagen Passat, ha già compiuto un viaggio di 450 chilometri utilizzando metano ricavato dall’energia eolica. Continua a leggere