Drogometro, in 12 città i test per scoprire se chi guida si è “fatto”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zbJPsq0zYQ8[/youtube]

Sono 12 le città italiane nelle quali verrà sperimentato il “drogometro”, il nuovo strumento che, così come avviene con l’etilometro per l’alcol, consentirà agli agenti della Polizia stradale di scoprire se un automobilista (ma anche un camionista o un conducente di pullman…) sta guidando sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Lo ha confermato il direttore del servizio di Polizia Stradale, Roberto Sgalla, confermando anche che se i test effettuati entro fine anno daranno risultati positivi, il nuovo strumento verrà omologato e impiegato su larga scala in tutta Italia.

Semaforo verde per i contributi
a chi “trasporta formazione”

La Camera dei Deputati ha definitivamente approvato il decreto legge 5 agosto 2010, n. 125, recante “Misure urgenti per il settore dei trasporti (commissariamento Tirrena e maggiori risorse alla predetta Compagnia marittima) e disposizioni in materia finanziaria (rinvio sistema pedaggiamento rete Anas all’aprile 2011)”. Continua a leggere

Brescia Est, nel fine settimana il “tuttoTrasporti Truck Show”

Camion decorati, gare d’abilità nella guida e nel parcheggio, tornei e intrattenimenti musicali per grandi e piccini. Sono questi gli ingredienti della prima edizione del “tuttoTrasporti Truck Show”, in programma il 2 e il 3 ottobre all’Autoparco Brescia Est. L’iniziativa, organizzata dal mensile tuttoTrasporti di Editoriale Domus, è interamente dedicata ai camionisti, agli appassionati di mezzi pesanti e alle loro famiglie. Il tutto all’insegna del divertimento e della passione per i camion.
 Continua a leggere

Grecia, contro i camionisti
arriva la legge anti-sciopero

Nessuna tregua tra gli autotrasportatori e il governo greco. Anzi, la situazione è ancora peggiore con i camionisti greci in sciopero da più di due settimane e il governo di Giorgio Papandreou che mostra il pugno duro. Ieri tre autotrasportatori accusati di avere intralciato il traffico sono stati fermati, mentre le autorità si preparano a far applicare un nuovo articolo di legge che prevede dure pene detentive per chi persiste nella protesta, definita “illegale”, che sta bloccando il Paese. Continua a leggere

Donna va troppo piano sull’A8,
un corriere la prende a schiaffi

La notizia sulle prime può fare anche sorridere, se però non si considera che la protagonista al femminile è finita in ospedale e quello al maschile ha rimediato una denuncia per violenza privata e lesioni. I fatti si sono verificati l’altro giorno sull’autostrada A8 Milano-Varese subito dopo lo svincolo di Gallarate Nord.
In base alle prime ricostruzioni pare che una donna, una 50enne residente a Gallarate, fosse alla guida della sua Fiat Panda occupando la corsia di sorpasso nonostante procedesse a bassa velocità. Il comportamento della donna ha fatto andare su tutte le furie un corriere 35enne di Busto Arsizio impegnato in alcune consegne importanti e urgenti alla guida di un Fiat Scudo. Continua a leggere

Due cavalli in fuga in autostrada, uno viene investito da un camion

Non si tratta di una “Due Cavalli”, la fortunata vettura della Citroen prodotta tra il 1948 e il 1990 in ben 5 milioni di esemplari, bensì di due cavalli veri e propri, che hanno cercato di percorrere l’altro giorno l’autostrada svizzera A2 nel territorio di Basilea. Per uno dei due purosangue quella è stata anche l’ultima corsa della vita. Il povero animale è infatti morto dopo essere stato investito da un camion e da altri tre veicoli. L’altro cavallo è invece riuscito a fuggire ed è stato in seguito trovato illeso in un bosco vicino a Liestal (Basilea).
Ferito pure uno dei conducenti coinvolti nell’incidente, portato in ospedale per accertamenti. Non è la prima volta che dei cavalli provano a correre sull’autostrada. Ecco, per esempio, un video girato la scorsa estate tratto da youtube. In quel caso la peggio era toccata all’auto.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Kqe11FwVdGc[/youtube]

L’allargamento a Est dell’Unione Europea uccide le imprese friulane

Prendendo spunto dall’articolo pubblicato il giorno 12 settembre su Il Giornale a firma del presidente di Conftrasporto Paolo Uggè e riguardante l’economia friulana con particolare riferimento al settore dell’autotrasporto merci, come Camera di Commercio di Udine sottolineiamo che l’intervento ha inquadrato perfettamente il problema. L’allargamento a Est dell’Unione Europea, deciso e realizzato certamente in maniera frettolosa, non ha tenuto conto delle disparità fiscali che, a distanza di sei anni, ancora permangono tra vecchi e nuovi Stati comunitari. L’effetto è sotto gli occhi di tutti e la Cciaa udinese si è messa in prima linea per cercare di risolvere una situazione complessa, su cui è necessario intervenire con immediatezza ed efficacia. Continua a leggere

Sardegna sempre più isolata,
la Tirrenia ferma il Genova-Olbia

Non è proprio un bel momento per il sistema di trasporti del nord Sardegna. Dopo la rinuncia di Snav al collegamento Civitavecchia-Olbia (clicca qui per leggere l’articolo), anche Tirrenia assesta un duro colpo a chi usa i traghetti per spostarsi tra la Sardegna e il continente. La compagnia ha infatti deciso di interrompere, da venerdì 1 ottobre, il servizio su un’altra rotta indispensabile per l’economia sarda, la Genova-Olbia-Arbatax. Continua a leggere

Tunnel del San Gottardo, a metà ottobre giù l’ultimo diaframma

Dovrebbe essere abbattuto il 15 ottobre l’ultimo diaframma della galleria più lunga del mondo, il tunnel ferroviario di base del San Gottardo, di ben 57 chilometri. Sono, infatti, solo mille i metri che separano le squadre di minatori al lavoro nei rispettivi versanti. Un solo handicap sta mettendo a rischio il raggiungimento dell’obiettivo di calendario fissato in sede di progetto: la presenza di una roccia più dura del previsto, il granito di Medels, che rischia di far rinviare l’evento. Continua a leggere

In crescita i tumori infantili,
il primo indiziato è l’inquinamento

Aumentano leucemie e tumori, soprattutto nel primo anno di vita, ma sono in crescita anche patologie neuro-psichiche, allergie e malattie respiratorie. Tutte hanno come primo indiziato l’ambiente e in particolare le modificazioni subite dal feto nella vita intrauterina a causa soprattutto dell’inquinamento. La Società Italiana di Pediatria scende in campo con una serie di iniziative per l’ambiente, anche in vista del Congresso nazionale, in programma dal 20 al 23 ottobre a Roma, dove esperti nazionali e europei si confronteranno su questo tema, tra cui Ernesto Burgio, coordinatore del Comitato Scientifico Isde (International Society of Doctors for Environment) e Dominique Belpomme presidente di Artac (Association de Recherche Therapeutique Anti-Cancereuse). Continua a leggere