Il blocco del traffico? È inutile,
e gli esperti lo dicono da anni…

Diminuzione delle polveri del 95 per cento e CO2 a meno 40 per cento rispetto al 1990: questi i dati forniti non da “nemici dell’ambiente” ma da Corrado Clini, tecnico di valore, che opera presso il ministero dell’Ambiente. Aggiungiamoci quanto ha detto sul possibile legame fra i danni alla salute e lo smog dal professor Umberto Veronesi (“il 30 per cento dei tumori è dovuto a ciò che mangiamo, mentre solo il 4 per cento all’aria che respiriamo, nella quale la quantità giornaliera di benzene assunta per via inalatoria ipotizzabile nel peggiore dei casi risulta circa la metà rispetto a quella conseguente al fumo di una sigaretta che resta il nemico più pericoloso”) e il quadro è delineato. Pronto per essere “esposto” e mostrare l’itutilità del blocco della circolazione. Continua a leggere

I giovani e l’alcol alla guida,
scatta l’operazione Naso rosso

Nell’ambito del protocollo di collaborazione, firmato con il Ministero della Gioventù, la Fondazione Ania parteciperà come partner al progetto “Naso rosso”. L’iniziativa è promossa dal Ministero della Gioventù e dall’Istituto Superiore di Sanità ed è realizzata da Modavi Onlus. L’obiettivo di “Naso Rosso” è quello di sensibilizzare i giovani ad assumere un comportamento responsabile alla guida e una maggiore consapevolezza dei danni derivanti dall’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti. Continua a leggere

Alta velocità, da lunedì nuovi
collegamenti tra Torino e Milano

I pendolari di Torino tireranno un sospiro di sollievo. Perché da lunedì 1 marzo ci sarà un nuovo collegamento ad alta velocità tra la città della Mole e Milano: il Frecciarossa partirà da Torino alle 8,12, fermando a Porta Susa, mentre al ritorno partirà da Milano alle 18,20 per arrivare nel capoluogo piemontese alle 19,23. “Sono state accontentate le richieste dei pendolari”, ha dichiarato il sottosegretario ai Trasporti Bartolomeo Giachino. “Il nuovo collegamento Torino-Milano non è l’unica novità. Le altre riguardano il lancio della gara per mezzo miliardo di investimenti tecnologici sulla rete ferroviaria da Torino a Padova, l’affidamento a una nuova impresa di pulizia del servizio sui treni piemontesi e il ritorno di un presidio alla stazione di Borgomanero, nel novarese”. Continua a leggere

I benefici della Orte-Mestre,
calerà il traffico anche sulla Romea

“La nuova autostrada Orte-Mestre inciderà in modo significativo sul riequilibrio dell’intero sistema trasportistico italiano, con benefici sia a livello nazionale sia locale”, ne è convinta l’Anas che presenta così sul suo portale la nuova opera. Un’infrastruttura che secondo l’Anas porterà vantaggi anche a chi percorre la pericolosissima statale Romea (nella foto), destinata a a diventare un’arteria per il traffico locale. Come spiega l’Anas, con la nuova autostrada, a livello nazionale verrà riequilibrata la distribuzione dei grandi flussi di traffico pari a circa il 60 per cento dell’intero traffico nazionale, che oggi insistono troppo pesantemente sull’itinerario A1 Orte-Bologna, A13 Bologna-Padova, e A4 Padova-Venezia.  Continua a leggere

Orte-Mestre, la nuova autostrada
che cambierà la viabilità italiana

“L’autostrada Orte-Mestre ha valenza assolutamente strategica nel piano infrastrutturale sia italiano sia europeo, poiché consentirà non solo di collegare vaste aree del centro e del sud tirrenico con il Nord-Est del Paese, ma anche di interconnettersi con il corridoio transeuropeo 5 Lisbona-Kiev”. Lo ha dichiarato il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, nel corso di un convegno promosso dalla Cassa di Risparmio di Cesena. L’opera – si legge sul sito dell’Anas – attraverserà cinque Regioni (Lazio, Umbria, Toscana, Emilia-Romagna e Veneto), 11 province e 48 comuni, interesserà l’itinerario indicato come E45-E55 e prevede la realizzazione di un’infrastruttura di tipo autostradale tra Orte (in provincia di Viterbo), con lo svincolo di interconnessione con l’A1, e l’area a sud-ovest di Venezia, con lo svincolo di interconnessione con l’A4 e il Passante autostradale di Mestre. Continua a leggere

Autotrasporto, Cna-Fita: “Tavolo tecnico, un incontro deludente”

“L’incontro è stato molto deludente”. Non è per niente soddisfatto, Gianni Montali, responsabile nazionale di Cna-Fita, dopo il tavolo tecnico coordinato dal sottosegretario Bartolomeo Giachino che si è tenuto giovedì mattina al ministero dei Trasporti. Un incontro nel quale non sono mancati i momenti di tensione, con Unatras che è stata a un passo dall’abbandonare la discussione. “In particolare”, spiega Montali, “abbiamo dovuto registrare l’indisponibilità a entrare nel merito di quelle priorità che assieme, Governo, committenza e vettori, avevano a suo tempo individuato”. Continua a leggere

Traffico merci in crescita: “Bisogna ridurre l’impatto ambientale”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=_EWyAFxjc6s[/youtube]
Entro il 2030 il trasporto merci in Europa aumenterà del 63 per cento. Una percentuale notevole che avrà delle importanti conseguenze sulla vita di tutti. Per non farsi trovare impreparati a una simile ondata di merci in più, occorre studiare delle strategie adeguate già oggi. “Una delle cose più importanti da prendere in considerazione”, spiega Michael Maertens, vicepresidente della business unit Industrial Tires di Continental, “è ridurre l’impatto ambientale. Il trasporto è chiaramente una delle fonti principali di emissioni e quindi abbiamo delle responsabilità”.

Roma, falso assicuratore
denunciato dalla Polstrada

Giovedì la Polizia Stradale del Lazio ha denunciato un romano con precedenti per ricettazione e falso. Il provvedimento è scattato in seguito a dei controlli effettuati dalla Polizia Stradale di Cecina, in provincia di Livorno, che aveva fermato un autocarro Fiat Iveco condotto da un cittadino marocchino. I documenti assicurativi presentati dal conducente – della compagnia Fata – non hanno convinto i poliziotti. Dalle indagini è scaturito che la documentazione assicurativa era stata prodotta da un falso titolare di agenzia, rivelatosi un pregiudicato per i reati di falso e ricettazione. Continua a leggere

Autotrasporto conto terzi,
ecco i nuovi costi al chilometro

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato il consueto studio sugli indici di costo del carburante per autotrazione per chilometro e su quanto questi incidano sulle imprese di trasporto. I dati sono distinti per tipologia di veicolo e percorrenza e tengono conto anche delle proposte di associazioni di vettori e di committenti e delle indicazioni contenute negli studi di organismi di settore. Per leggere le tabelle basta cliccare qui.

Body scanner, a Milano e Roma
parte la sperimentazione

L’argomento aveva riempito, qualche settimana fa, le prime pagine dei quotidiani e riservato i primi minuti di molti telegiornali non solo italiani. Il pericolo di una nuovo ciclo di attentati terroristici su voli passeggeri, eseguiti con l’utilizzo di strumenti anche semplici ma di difficile rilevamento con gli strumenti di controllo tradizionali, aveva riportato prepotentemente in primo piano il tema della sicurezza del volo. Da quel momento un nuovo strumento aveva fatto il suo ingresso nelle case di noi tutti: il body scanner. Un dispositivo che tanti di noi avevano visto utilizzare unicamente nei film di James Bond, elevato a strumento per la salvaguardia della sicurezza dei passeggeri di servizi aerei. Continua a leggere