Ubriaco al volante chiama il suo legale. Ma anche lui era brillo

C’è chi per bere non ha atteso il veglione di Capodanno e si è trovato a fare i conti con l’etilometro e i carabinieri. Ma anche con un’inattesa sorpresa: quando ha pensato di farsi togliere dai guai dal suo legale, chiamandolo al telefonino perché gli evitasse il sequestro del mezzo, ha infatti scoperto che anche l’avvocato era piuttosto brillo. Continua a leggere

Uggé: “Oltre al danno la beffa. Le riduzioni promesse sono svanite”

I nuovi aumenti dei pedaggi autostradali hanno scatenato numerose reazioni,  a partire da quelle del presidente nazionale di Fai Conftrasporto, Paolo Uggé, che ha denunciato come “L’autotrasporto non può solo subire incrementi dei pedaggi e aspettare ancora di avere 60milioni di riduzioni, come assicurato dal Governo e a oggi non ancora corrisposti. Continua a leggere

L’anno nuovo si apre con un nuovo aumento delle tariffe autostradali

Il 2009 è stato l’anno orribile per l’economia italiana, così come del resto per quella mondiale, con una crescita zero o addirittura sotto lo zero per il Pil di molti Paesi. Quello che sembra non cambiare mai sono gli aumenti, destinati a colpire anche chi viaggia visto che l’ultimo aumento, in ordine di tempo, dell’anno, riguarda le tariffe dei pedaggi autostradali, destinate ad aumentare dal 1° gennaio 2010 con incrementi che raggiungono e superano addirittura il 15 per cento. Continua a leggere

La tecnologia è pronta a guidarci nel traffico urbano del futuro

“Le infrastrutture, i veicoli, i loro conducenti, gli operatori e altri utenti della strada collaboreranno per offrire il viaggio più efficiente, sicuro e confortevole. La relazione veicolo-veicolo e veicolo-infrastruttura nell’ambito dei sistemi operativi saprà contribuire a tali obiettivi al di là dei miglioramenti ottenibili con il sistema attuale”. Lo hanno assicurato i relatori al workshop “Tecniche e contenuti per la comunicazione veicolo–veicolo e veicolo–infrastruttura” ospitato a Mobilis 2009, il salone della Mobilità contemporanea che si è tenuto a Montbéliard. Un ampio report della rassegna viene riportato sul sito “Urbanocreativo.it”. Ecco  un interessante articolo riguardo il traffico urbano tratto dal portale. Continua a leggere

Inquinamento, dal 1° gennaio
a Roma stop ai vecchi motorini

La Giunta di Roma è decisa a dichiarare guerra contro l’inquinamento e parte dai mezzi a due ruote: moto, motorini e scooter che rappresentano il mezzo più semplice per muoversi nella capitale. Semplice ma comunque inquinante in particolar modo per quanto riguarda le polveri sottili dannose per i nostri polmoni. Così “dal 1° gennaio 2010 ai ciclomotori e ai motoveicoli a due, tre e quattro ruote, con motore a 4 tempi Euro 0 non conformi alla direttiva 97/24/CE sarà vietato l’ingresso e la circolazione all’interno della Ztl dell’anello ferroviario della capitale. Continua a leggere

Prima di accelerare leggete quanto “La vita è una cosa meravigliosa”

“La vita è una cosa meravigliosa”. Non poteva essere trovato un titolo migliore (ispirato al celebre film diretto da Frank Capra e interpretato da James Stewart) per un nuovo libro destinato a raccontare gli incidenti stradali, con l’obiettivo di  “stimolare in chi legge, in chi deve emanare norme, in chi deve farle applicare e, soprattutto, in chi deve rispettarle sulla strada, una consapevolezza profonda circa la tragedia degli incidenti stradali, che hanno provocato 4.731 morti e 310.739 feriti nel 2008”, come spiega Sandro Salvati, presidente della Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale che ha deciso di editare il volume. Continua a leggere

Perché nessuno vuol licenziare
gli autisti che guidano drogati?

“L’Italia è un Paese che ama farsi del male da solo. E poi, puntualmente, si piange addosso. Sta accadendo con le tragedie in montagna, per le quali sarebbe bastato far pagare le spese dei soccorsi (migliaia di euro) a coloro che irresponsabilmente vanno a fare fuoripista e provocano slavine quando c’è il massimo allarme, per far passare la voglia a tanti irresponsabili di continuare a comportarsi da tali. Sta succedendo con la sicurezza stradale che oggi ci ripropone la dura realtà di autisti di mezzi pubblici che usano droga, cocaina. Comportamenti non più solo irresponsabili, ma autenticamente criminali, che mettono a repentaglio la vita di decine di passeggeri. Eppure, nei 500 emendamenti presentati alla riforma del Codice della strada non c’è traccia di richieste di sanzioni più severe per questi criminali. Continua a leggere

Telefono, sms e internet in tutta
la metropolitana di Milano

Quando si parla di telefonini gli italiani hanno ben pochi rivali. Alla perenne ricerca dell’ultimo modello sul mercato, si innervosiscono quando non c’è campo: i cittadini del nostro Paese non sopportano proprio di non essere in contatto con gli altri. Ma ora arriva una buona notizia, almeno per chi vive o lavora a Milano: il capoluogo lombardo ha completato la copertura cellulare su tutte le linee della metropolitana e con tutti gli operatori. Un risultato raggiunto prima di città come Londra e New York. Continua a leggere

Dipendenti dell’Atm spacciavano droga. Anche ai loro colleghi autisti

Il sostituto procuratore della Repubblica di Milano Lucilla Tontodonati  ha chiuso le indagini su un giro di droga, principalmente cocaina, che vede coinvolti anche due dipendenti dell’Atm, l’azienda dei trasporti di Milano, sospettati di aver acquistato cocaina da alcuni spacciatori per poi  rivenderla ad alcuni colleghi.

Continua a leggere

Francia, ecco la mappa
dei furti ai veicoli industriali

Nel 2008, in Francia, ci sono stati 1474 furti ai veicoli industriali. I dati, in lieve diminuzione rispetto agli scorsi anni, sono stati diffusi dall’Office central de la délinquance itinérante, la struttura interministeriale francese collegata alla Gendarmeria nazionale. Il fenomeno desta molta preoccupazione tra le imprese. Continua a leggere