Ecco perché le merci pericolose non possono viaggiare in treno

Il drammatico incidente ferroviario di Viareggio, che si aggiunge a quello che ha tagliato il Paese in due la scorsa settimana, dimostra come non risponda sempre al vero l’equivalenza treno uguale sicurezza. È triste dover fare contabilità sulle vittime ma con certezza possiamo sostenere che mai il trasporto di merci pericolose su strada ha generato una sciagura dagli esiti così tragici. Continua a leggere

Traffico e veicoli pesanti
tra divieti e deroghe

Week-end, soprattutto in estate, fa spesso rima con traffico. File di auto con a bordo famiglie, gruppi di amici, giovani coppie pronte a sfruttare il fine settimana per scappare dalla città. In questi periodi si sente sempre parlare di blocco della circolazione per i mezzi pesanti. I camion non possono circolare, si pensa. In realtà la situazione è diversa. Ci sono delle eccezioni: alcuni autotrasportatori possono svolgere regolarmente la loro attività. Non sono dei privilegiati, anzi. Il loro lavoro genera dei benefici per tutti i cittadini. Ed è per questo che ogni tanto, anche nei fine settimana, capiterà di incontrare qualche camion sulle autostrade. In quel caso, non mandateli al diavolo, ma pensate che…
Continua a leggere

Pneumatici per strada: cosa si può fare se si subiscono dei danni?

Questa rubrica, curata dai legali dello studio legale Callipari di Verona, è a disposizione di tutti coloro che hanno un problema da risolvere legato al mondo del trasporto e della viabilità e desiderano ricevere un consiglio. Le domande vanno indirizzate alla redazione di Stradafacendo, all’indirizzo: baskerville@baskervillesrl.it

Domanda
Molte volte in autostrada, ma anche su altre strade, si incrociano dei pezzi di pneumatico rotto o, ancora peggio, interi pneumatici abbandonati. Come bisogna comportarsi quando si subisce un danno provocato da questi elementi?
Piero

Risposta
Per inquadrare la fattispecie sottesa al quesito proposto è necessario premettere che la prevalente giurisprudenza della Corte di Cassazione è orientata nel senso di escludere che, con riguardo ai danni subiti da utenti di strade e autostrade, trovi applicazione l’articolo 2051 c.c. (danno cagionato da cose in custodia) nei confronti della pubblica amministrazione proprietaria dell’autostrada, ovvero del concessionario, in quanto il bene è oggetto di uso diretto e generale e ha estensione tale da non consentire una vigilanza idonea a evitare l’insorgenza di situazioni di pericolo; Continua a leggere

Il “vizietto” degli svizzeri:
non pagano le autostrade italiane

Automobilisti svizzeri precisi e integerrimi? Ottimi guidatori sulle orme del compianto Clay Ragazzoni? Neanche per idea, almeno secondo Renato Gazzola, segretario cantonale del Touring Club svizzero, e le stesse Autostrade italiane. Se l’italiano al volante è spesso sinonimo di indisciplina e mancato rispetto delle regole, quando questi varca il confine con la Svizzera diventa ligio alle regole. Continua a leggere

La Fai gestirà l’innovativa
area di sosta Autoparco Brescia Est

La Fai Conftrasporto ha completato la scorsa settimana le procedure per la gestione dell’area di servizio per i mezzi pesanti di Brescia Est. Si tratta di un ambizioso progetto denominato Autoparco Brescia Est, realizzato in sinergia con la società Autostrada Brescia-Padova, e nato dal desiderio della F.A.I., Federazione Autotrasportatori Italiani, di vedere realizzate aree di sosta sul territorio nazionale attrezzate a misura di autista e in grado di fornire tutti i servizi per l’uomo e per i mezzi. Continua a leggere

La Milano-Serravalle diventa
un’autostrada telematica

Tecnologia al servizio della sicurezza sull’autostrada. Milano Serravalle-Milano Tangenziali annuncia l’avvio dei lavori per l’autostrada telematica, un progetto che doterà tutta la tratta di competenza di un sofisticato sistema elettronico di rilevamento, video-sorveglianza e informazione all’utenza, con notevoli benefici per sicurezza e fluidità del traffico. Continua a leggere

Via libera a Frejus e Brebemi:
la soddisfazione dell’Anas

Commenti all’insegna dell’ottimismo da parte dell’Anas, ente gestore della rete stradale e autostradale italiana dopo il recente via libera da parte del Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) e dello stanziamento governativo di alcune grandi opere stradali, tra le quali la Brebemi e il tunnel del Frejus. Continua a leggere

Dopo tre anni di stop approvato
il regolamento della Consulta

Sono buone le prime notizie sul fronte dell’autotrasporto giunte dal Consiglio dei Ministri riunito oggi per discutere il decreto legislativo anticrisi. Su proposta del ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, è stato approvato un regolamento che riorganizza il funzionamento della Consulta generale per l’autotrasporto e per la logistica, nonché del Comitato centrale per l’albo nazionale degli autotrasportatori, sul quale è stato acquisito il parere del Consiglio di Stato. I risultati erano stati anticipati dal sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, al presidente della Fai Conftrasporto, Paolo Uggè.
Continua a leggere

È ufficiale: il 22 luglio saranno
aperti i cantieri della Brebemi

Ora è ufficiale: i cantieri della Brebemi, il collegamento autostradale tra Brescia, Bergamo e Milano, apriranno il 22 luglio. La conferma definitiva è arrivata oggi con l’approvazione del progetto definitivo da parte del Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica. L’annuncio è stato dato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo. Continua a leggere

Si discute oggi la riorganizzazione della Consulta per l’autotrasporto

Il regolamento di riorganizzazione e funzionamento della Consulta generale per l’autotrasporto e per la logistica e del Comitato centrale per l’albo nazionale degli autotrasportatori vengono discussi oggi dal Consiglio dei Ministri. Grande attesa per tutto il mondo dell’autotrasporto da tempo in stato di agitazione e con la minaccia di un blocco dell’autotrasporto nazionale da parte delle almeno 100mila aziende associate a Unatras. Continua a leggere

Furti d’auto in calo in Lombardia
A Milano la situazione resta critica

Più o meno 74 auto rubate al giorno (sabato, domenica e festivi compresi) nel corso del 2007 (27.272 auto totali) nella sola Lombardia, ma il fenomeno è in calo. I dati, forniti dalla polizia stradale, sono stati elaborati da assicurazione.it, compratore online di preventivi Rc auto e moto. Il 70 per cento dei lombardi per prevenire il furto della propria auto la custodisce in un box o in un garage. Continua a leggere

Le Autostrade del mare
crescono a rilento

Sono circa un milione e mezzo i Tir che vengono imbarcati ogni anno sui traghetti, ma la crescita, dal 2002 a oggi, è stata tutt’altro che rapida. L’incremento dei mezzi, secondo un’analisi dal titolo Porti e Territorio dell’Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (Srm), è passato dall’1,5 al 3,5 per cento nonostante l’introduzione dell’Ecobonus per le aziende che scelgono il trasporto via mare al posto di quello stradale. Continua a leggere

Contro il traffico regoliamo la consegna delle merci in città

La grandi città metropolitane sembrano essere di fronte a decisioni importanti da affrontare sul fronte della mobilità cittadina. Le ipotesi fatte circolare hanno destato, come sempre, pareri discordanti sulla validità delle scelte. Anche Milano recentemente ha avviato un dibattito su che strada percorrere. Continua a leggere

Nelle grandi città le merci
potrebbero viaggiare sul tram

L’utilizzo del tram per il trasporto delle merci nelle città, come accade già in Germania, Svizzera, Austria e Olanda, potrebbe essere la soluzione per abbattere i costi sociali della mobilità anche in Italia. Secondo l’European Federation for Transport and Enviroment (T&E), l’Italia ha infatti costi sociali della mobilità attorno al 10,3 per cento del Pil: il 63 per cento sarebbe determinato dal trasporto passeggeri, mentre il 34 per cento da quello merci. E i costi più alti sono quelli delle città di grandi dimensioni, nelle quali risiede oltre il 50 per cento della popolazione. Continua a leggere

Lazio – Dalla padella alla brace
Roma

DALLA PADELLA ALLA BRACE

Via di Ponte Galeria, 303
00163 Roma
Tel. (+39) 3383612758

Chiuso: domenica e festivi
Orari ristorante: pranzo 12-15; cena 20-22
Prezzo medio: 15 euro

Accetta carte di credito

Facile da raggiungere dalla Statale Aurelia, è dotato di un grande piazzale per la sosta dei mezzi pesanti. Da non perdere le classiche fettuccine e la grande scelta di primi. Tra le carni spiccano il pollo alla cacciatora, gli straccetti e l’arrosto di vitello. L’interno del locale è particolarmente curato, il servizio è molto efficiente considerando anche la quantità di clienti che scelgono il ristorante ogni giorno.